venerdì 13 febbraio 2015

TITOLO
 

Prova, prova, prova....

mercoledì 9 febbraio 2011

Ma vai a lavorare!

"Batman Begins".
Trama: batman da bambino aveva paura dei pipistrelli, poi cresce, diventa grande e gli rimane la paura ed allora cosa fa? Va in una specie di monastero tibetano dove ci sono dei ninja e lì impara la forza della volontà che gli permette di focalizzare le sue paure e di usarle a suo vantaggio. Da vero ingrato però alla fine del suo training fugge dalla scuola distruggendo tutto. Così inizia batman.
Giudizio: anch'io se avessi i miliardi che mi spuntano fuori dalle orecchie e non avessi un c...o da fare tutto il giorno mi inventerei passatempi da eroe solitario.

venerdì 4 febbraio 2011

Esportazione?

"Amarcord".
Trama: Rimini, primavera 1932 - primavera 1933. 
Giudizio: il video dice tutto.

domenica 30 gennaio 2011

Lo sceneggiatore

"Adaptation".
Trama: uno sceneggiatore si fa un sacco di seghe mentali (e non solo) perché non gli viene l'ispirazione giusta per rendere cinematograficamente il libro "Il ladro di orchidee". Per fortuna il fratello gemello "scemo"  lo aiuta a risolvere questa situazione di stallo.
Giudizio: molti spunti di riflessione interessanti.

giovedì 13 gennaio 2011

Gli ambulanti

"The Van".
Trama: due disoccupati irlandesi che sopravvivono grazie al social welfare si mettono a vendere fish and chips e hamburger dentro un furgone sistemato per l'occorrenza. Alla fine abbandonano il furgone da qualche parte fuori Dublino.
Giudizio: se volete vedere un film molto molto irish, questo è l'ideale.

mercoledì 12 gennaio 2011

La memoria

"Eternal Sunshine of the spotless mind".
Trama: come si fa ad eliminare il dolore causato da una storia d'amore finita male? Si cancella dalla memoria la persona amata. Semplice.
No comment. Film da rivedere almeno altre due volte e da ripostare.

martedì 11 gennaio 2011

Clair de lune - Debussy


"Frankie and Johnny".
Trama: ex detenuto trova un'occupazione come cuoco in un ristorantino dove tra gli altri lavora una cameriera molto molto carina anche se un po' freddina-acidella. Nemmeno a dirlo il nostro cuoco si butta a pesce sulla sua preda la quale, ovviamente, inizia a fare la difficile (i soliti complessi psicologici delle donne che devono per forza farsi desiderare). Il nostro cuoco in calore non molla la preda ed alla fine ottiene ciò che vuole.
Giudizio: finalmente dopo due volte che ho iniziato a vederlo senza finirlo alla terza ho scoperto qual era la conclusione, nulla comunque di così sorprendente. Mi ha sorpreso invece il fatto che solo quest'ultima volta ho riconosciuto immediatamente il chiaro di luna finale.